Un video per CIASCUN Diritto!

Loading...

Petizione di Gioventù per i Diritti Umani

giovedì 31 maggio 2007

Psicologia - Scuola - Sesso

Ai teenager della scuola superiore di Boulder è stato detto di fare sesso con chiunque e di usare droghe.

"Desidero incoraggiarvi ad avere sesso ed a prendere droghe in modo appropriato."

Questo è stato il messaggio presentato dallo psicologo clinico Joel Becker in una recente riunione della scuola superiore di Boulder, Colorado. Con dei ragazzi di 14 che sedevano passivi nell’uditorio mentre gli altri amministratori scolastici sedevano in silenzioso assenso. (È degno di nota il fatto che Becker fa parte del Lesbian and Gay Psychotherapy Association of Southern California.)
"Ora, che cos’è un comportamento sessuale sano? Beh, non mi importa se è tra uomini e uomini, donne e donne, uomini e donne – qualsiasi combinazione desideriate mettere insieme," ha detto Becker in una riunione denominata, "STD: Sesso, Teenager e Droghe."Sono sconcertato e oltraggiato che la nostra cultura sia diventata depravata al punto che i funzionari scolastici chiedano ai ragazzi di partecipare a un’assemblea in cui dei presunti “esperti” promuovono relazioni sessuali sfrenate, compresa l’omosessualità e il sesso di gruppo. L’astinenza è stata congedata come non saggia e indicativa di “problemi religiosi".Ma le cose sono persino peggiorate."Noi sperimentiamo tutti,” ha detto Becker secondo quanto riportato.
“È molto naturale che i giovani sperimentino relazioni dello stesso sesso. Quando si hanno 13 anni, 12 anni, ecc. uno dei comportamenti sessuali più appropriati è la masturbazione. Persino oggi, ci sono degli psichiatri che fanno delle sedute sotto l’influenza dell’ecstasy. Se ne avessi con me probabilmente ne farei una con qualcuno."
L’indignazione nazionale è stata tiepida nel migliore dei casi. Rispetto al commento razziale offensivo di Don Imus, non c’è stata molta copertura dei media e nessun sollevamento pubblico. Apparentemente, i commenti rudi sono tabù, ma degli psicologi pedofili non sono un grande problema...

E' assolutamente assurdo che gente del genere si ritengano i migliori conoscitori della mente umana...sono indignata!!!

LENTAMENTE... Pablo Neruda

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, il colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

martedì 29 maggio 2007

Anche George Michael!

GEORGE MICHAEL: SONO DIPENDENTE DA PSICOFARMACI
Il cantante è sotto processo per guida inadeguata

Roma, 19 mag. (Apcom) - Nuove rivelazioni del cantante britannico George Michael da mesi assediato dai media per i suoi guai con la giustizia. La pop star è sotto processo per guida in condizioni inadeguate : all'alba del 2 ottobre scorso a Londra era finito in manette dopo che era stato trovato dalla polizia "svenuto" a bordo di un'auto che bloccava un incrocio della capitale. Tutta colpa degli "psicofarmaci di cui sono dipendente. E del fatto che ho la tendenza a cambiarli spesso per gli effetti collaterali che mi procurano", ha dichiarato Michael, 44 anni il 25 giugno, circa 80 milioni di dischi venduti, ad un giornalista di Itv. Il cantante, il cui vero nome è Georgios Kyriacos Panayiotou, ha anche ammesso il suo comportamento "infantile - negli ultimi tempi le sue "marachelle" non si contavano più - ma lo ha spiegato così: "So che ho un atteggiamento autodistruttivo da quando è morta mia madre". Alle precedenti udienze del processo, il cui verdetto è atteso per il 30 maggio, l'ex frontman degli Wham si è dichiarato colpevole.

martedì 22 maggio 2007

Ave!!

Buondì! ^_^



Ciao a tutti...Scrivo per invitare tutti a guardare i video sui diritti umani al secondo link tra i miei siti preferiti.



In realtà ne trovate già 4 in questa stessa pagina, ma da quel link li trovate tutti...e sono più di dieci!!!...Tutti magnifici...io mi emoziono ognivolta a guardarli!



E' importante sapere che esistono e che ognuno di noi deve curare i propri e quelli altrui...FATE PASSA PAROLA...



Spero vi piacciano.



Fatemi conoscere i vostri pensieri a riguardo.



Sushy ^_^

lunedì 21 maggio 2007

Sono bravissima!!!!



Ciao!

Sono Susy (per alcuni Sushy) e imparerete a conoscermi...per ora vi basti sapere che ho 26 anni, sono napoletana, ma lavoro a Milano e vivo a Novara e che:




  • Adoro le persone sorridenti, vere e "carnali"!


  • Adoro Flavio


  • Adoro tutti gli animali...tranne gli insetti e giù di lì!


  • Mi entusiasmo spesso...


  • Odio la guerra


  • Odio la violenza, la coercizione e la vìolazione dei diritti umani


  • ...


  • ...


...poi vedrete



A presto